Dicono di noi

Civita di Bagnoregio: il turismo salverà “la città che muore”?

Come molti borghi rurali in Italia, questo piccolo paese di poco più di un ettaro ha rischiato di scomparire finché non ha attirato l’attenzione del mondo.

Lungo la strada verso Roma, a circa 120 km a nord dalla capitale, i segnali stradali indicano che ci si sta avvicinando a Civita di Bagnoregio, “La città che muore”. Arroccato su un altopiano che continua a sgretolarsi, il paese è stato afflitto da frane, terremoti ed erosione fin da quando i primi umani vi si stabilirono circa 4.000 anni fa. Oggi la superficie di Civita si è ridotta ad appena 90 per 150 metri.